Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser, a meno che non siano stati disattivati.

È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

Ultimo aggiornamento FAQ: 19 gennaio 2024

Al Premio Pina e Libero Grassi possono partecipare le scuole primarie  e le scuole secondarie di primo e secondo grado, con uno o anche più elaborati realizzati individualmente, da gruppi di alunni/alunne o da intere classi.

Si ricorda che l'iscrizione delle scuole deve avvenire entro e non oltre il 29 febbraio 2024 mentre i lavori dovranno essere inviati entro e non oltre il 25 marzo 2024.

Per conoscere e fornire ad alunni ed alunne ulteriori informazioni sul Premio Pina e Libero Grassi, può essere utile prendere visione - tramite il link che segue - della rivista realizzata nella scorsa edizione del Premio::https://www.premiopinaeliberograssi.it/images/rivista-21e33/rivista_21e33_n02.pdf


FAQ relative alle fasi di registrazione, iscrizione e invio degli elaborati.

 

1) È necessario registrarsi per poter iscrivere la scuola al Premio Pina e Libero Grassi? E come farlo?

R - Sì, la registrazione dell’utente è necessaria per poter procedere all’iscrizione. Per registrarsi occorre accedere alla fase di Registrazione, che può essere raggiunta dal menù a cascata sotto la voce Area riservata. Nella nuova pagina cliccare su "Non possiedi un account? Registrati". Dopo aver compilato e inviato il modulo online, per completare la procedura occorrerà confermare la registrazione tramite l’email che il sistema invia all’indirizzo inserito nel modulo.

ATTENZIONE:
- Nel caso in cui non si dovesse trovare l'email di verifica nella propria cartella "Posta in Arrivo" si invita a verificare la cartella degli "SPAM" o "Posta indesiderata").
- Fino all'avvenuta conferma della registrazione, l'utente non potrà procedere all'iscrizione. Pertanto, nel caso di problemi con l'email di conferma, si invita l'utente a contattarci.  

2) Come procedere all’iscrizione della scuola?

R - Dopo essersi loggati al sito (con nome utente e password) saranno visibili sotto la voce "Area riservata" nuove sottovoci. Per l’iscrizione occorre accedere al “Modulo online: iscrizione scuole”. Compilato il modulo non resta che inviarlo tramite l’apposito tasto.

3) La scuola deve iscriversi più volte se partecipa con più lavori?

R - No, il modulo d'iscrizione va compilato una sola volta. Per informazioni aggiuntive si invita a utilizzare il campo "Eventuali note".

ATTENZIONE:
L'email dell'insegnante di riferimento non è obbligatoria ma può essere utile per contatti diretti.

4) Che tipo di elaborati sono ammessi al concorso n. 1 (destinato alle scuole primarie e alle scuole secondarie di primo grado)?

R - Sono ammesse, al concorso n. 1, interviste realizzate in qualsiasi format: audio, video o scrittura. Se realizzate in formato audio/video non dovranno superare la durata di 10 minuti, se in formato di scrittura non dovranno eccedere le 10.000 battute (spazi inclusi). Si ricorda che, a pena di esclusione, i testi e le eventuali fotografie che costituiscono l'intervista dovranno essere originali e prive di qualsivoglia copyright; se le fotografie contengono persone riconoscibili occorre che i soggetti ritratti abbiano rilasciato liberatoria e consenso alla pubblicazione; eventuali citazioni dovranno essere complete di tutti i riferimenti necessari.

5) Che tipo di elaborati sono ammessi al concorso n. 2 (destinato alle scuole secondarie di secondo grado)?

R - Sono ammesse, al concorso n. 2, inchieste giornalistiche realizzate in qualsiasi format: audio, video o scrittura. Se realizzate in formato audio/video non dovranno superare la durata di 10 minuti, se in formato di scrittura non dovranno eccedere le 10.000 battute (spazi inclusi). Si ricorda che, a pena di esclusione, i testi e le eventuali immagini che costituiscono l'intervista dovranno essere originali e prive di qualsivoglia copyright; se le fotografie contengono persone riconoscibili occorre che i soggetti ritratti abbiano rilasciato liberatoria e consenso alla pubblicazione; eventuali citazioni dovranno essere complete di tutti i riferimenti necessari.

6) Come inviare gli elaborati?

R - Per inviare gli elaborati occorre accedere al Modulo online: "invio elaborati scuole", visibile solo agli utenti già registrati e loggati. Il modulo consente di inviare un solo file alla volta. Se si devono trasmettere più elaborati si hanno due possibilità: 

  1. ripetere la procedura, inviando ogni volta un diverso elaborato;
  2. inviare più elaborati insieme inserendoli in una cartella compressa.

Il sistema accetta file o cartelle compresse di dimensione non superiore a 20 Mbyte. Nel caso in cui fosse necessario trasmettere file di maggiori dimensioni non sarà possibile utilizzare il presente modulo e occorrerà utilizzare un servizio online per il trasferimento di file di grandi dimensioni, utilizzando il seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il sistema accetta esclusivamente i seguenti formati digitali:

file di testo: DOC, DOCX, ODT, PDF;

file audio: MP3, AAC, WAV, FLAC;

file video: MP4, MOV, WMV, AVI;

cartelle compresse: ZIP, RAR.

7) Ciascuna scuola può partecipare con un solo lavoro?

R - No. Non vi sono limiti riguardo al numero di elaborati che una scuola può proporre. Volendo, anche le classi possono essere divise in gruppi di lavoro e realizzare più elaborati. Si può partecipare anche con elaborati realizzati da singoli. Tuttavia, si consideri che tra gli elementi di cui tiene conto la giuria nelle sue valutazioni vi è quello del grado di coinvolgimento/partecipazione di alunni e alunne alla ideazione e realizzazione degli elaborati, perché l'obiettivo prioritario del Premio è quello di promuovere il protagonismo sociale e la partecipazione nel contesto sociale del proprio territorio al maggior numero di alunne/i possibile.

8) Il soggetto da intervistare deve essere di particolare rilevanza (es. personaggio pubblico, noto ai media)?

R - No. Le scolaresche sono libere di selezionare la personalità da intervistare in ragione del taglio che vorranno dare all’argomento scelto. Si ricorda che, come indicato nel titolo del concorso “Conoscere il territorio…”, le interviste/inchieste devono affrontare problematiche di ambito economico, sociale e ambientale, a partire da fatti/notizie che riguardano il proprio territorio.

 ——

Consigli Utili

- Utilizzare il format che più si addice alle competenze di chi aiuta le scolaresche a realizzare l’intervista/inchiesta per non rovinare un buon lavoro con una cattiva presentazione.

- Può essere utile accompagnare l’intervista/inchiesta con una breve relazione, che racconti il percorso svolto dalla scolaresca per realizzare l'opera presentata.

 ——

Per ulteriori chiarimenti o aiuto nelle fasi di registrazione, iscrizione e/o invio elaborati, gli utenti possono contattarci per email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o su whatsapp al 329.1458410.

 

  

Accesso all'area riservata

Per partecipare al Premio Pina e Libero Grassi, le scuole devono procedere alla registrazione.

Ricordami